Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
18 Novembre 2018, Viareggio (LU) - 59° marcia del Trofeo 2018
16° SENZA BARRIERE
di Maria Luisa Tognelli

Oggi domenica 18 novembre ci attendeva a Viareggio la Polisportiva Silenziosi Versiliesi per la manifestazione podistica, giunta alla 16° edizione, denominata “Senza Barriere”; dobbiamo dire che siamo affezionati agli organizzatori di questo Gruppo che riescono benissimo a comunicare e ad esprimere interesse, partecipazione e simpatia, aspetti che avvertiamo con piacere e che ci viene spontaneo mettere in rilievo. Bellissima giornata, cielo terso, mentre la splendente stella del mattino accompagnata da un discreto falcetto di luna ci facevano compagnia, mentre ci recavamo di buon mattino a Viareggio. Solita animazione nella grande sala dove si svolgono ogni anno le iscrizioni ed anche un piacevole tepore che sembrava invitarci a sostare ma, al momento opportuno, tutti via verso il Viale dei Tigli. Dopo un certo tratto, volgendo a sinistra abbiamo trovato le varie deviazioni iniziali: la mini è tornata in Via Comparini percorrendo nel bosco in sentiero parallelo al viale percorso all’andata, gli altri tracciati ci hanno indirizzato verso l’ampio arioso e luminoso Viale Europa; alla sua destra gli stabilimenti balneari, alla sinistra una lunga teoria di locali, ora “tranquilli” e silenziosi per quanto chiassosi e pieni di vita nella stagione estiva. Il percorso procedeva dopo verso la ancora selvaggia zona umida costiera, verso Le Lame. Qui le altre deviazioni: la 6 a sinistra procedendo inizialmente su comoda passerella verso il bosco, poi su sterrata per giungere all’arrivo. La 12 e la 18 procedevano avanti ancora unite per separarsi successivamente, la 12 a sinistra la 18 a destra e proseguire entrambe in zona boschiva e su sterrata giungere all’arrivo senza percorrere il lungo Viale dei Tigli, come altri anni. All’arrivo buon ristoro ed il piacere di sostare al sole e far due chiacchiere con gli amici di una vita, dopo esserci ben ossigenati respirando l’aria dei vegeti boschi e della ora solitaria marina.

Foto