Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto del 2007-08
XXVI MARCIA TITIGNANESE
di Maria Luisa Tognelli

Oggi 9 dicembre rieccoci tra "i nevrotici metropolitani" di Kurt Laurenz Metzler che continuano a fare bella mostra di sé lungo il Corso Matteotti di Cascina.
L'occasione di ritrovarci qui ci vien data dal Gruppo "Le Sbarre" di Titignano che, come già da qualche anno, per il disbrigo delle iscrizioni ha la possibilità di usufruire di uno spazio coperto sotto i portici; siamo numerosi essendo tra l'altro presenti i Tre Trofei.
Piove "come Dio la manda" e fa veramente freddo e per questo motivo la maggior parte dei podisti sceglie i percorsi brevi; non mancano tuttavia gli intrepidi, i soliti "calorosi" in canottiera, chi ama la sfida e chi è ancora più messo in brio dalle basse temperature..........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
Questa marcia non s'ha da fare
di Maria Luisa Cerri Tognelli

Ancora una volta don Abbondio l'ha avuta vinta, come spesso capita a questo mondo nel quale pochi hanno il coraggio di sostenere ciò che ritengono giusto e molti si schierano dalla parte del potente che temono.
Scrivo questo perché sono stata chiamata direttamente (fuori luogo!) in causa e perché molti hanno parlato a sproposito alle mie spalle.
Voglio citare almeno un solo particolare: alle 6,45, avevo appena messo piede sul campo sportivo, un tale mi è venuto incontro dicendomi: "Maria Luisa, questa marcia è da annullare"! -Riflettete- Per quanto mi riguarda ho fatto il percorso fino al cosiddetto "punto pericoloso", e posso dire, insieme a molti altri che lo hanno voluto verificare, che niente di particolarmente difficile o rischioso c'era sul tracciato (due-trecento metri in tutto!) specie se lo confrontiamo a molti altri percorsi fangosi e scivolosi, con guadi e magari attrezzati anche con corde: i tracciati della 6 e della 12 km. erano in realtà bellissimi e tranquilli da tutti i punti di vista.
Per quel che riguarda l'Associazione, che per la prima volta con grande buona volontà, con sacrifici, con dedizione ha predisposto ogni cosa nel migliore dei modi, posso dire che ha avuto la sfortuna di trovare non tanto il maltempo, quanto dei "personaggi pubblici" che dopo aver garantito che il campo sportivo sarebbe stato messo a disposizione ben attrezzato e senza problemi, solamente due giorni prima della marcia ha ricevuto una telefonata che annunciava che per l'attrezzatura del campo non c'era niente da fare e che gli organizzatori dovevano arrangiarsi.
E noi che abbiamo fatto? "All'osso dagli addosso" protestando, oltre che per la pioggia(!) e per la mancanza di sufficiente attrezzatura anche per l'interruzione della corrente elettrica a causa del temporale; e quanto alla mancanza di luce alle 6,40' c'era poco da protestare perché a proposito è bene che ci ricordiamo tutti che le partenze, da regolamento, devono avvenire tra le 8,15 e le 8,45, tanto che spesso, specie nel Pisano, i cartellini vengono consegnati dalle 7,30 in poi. A quell'ora anche a Parrana c'era la luce e la pioggia era praticamente cessata e come a quel momento sono state compilate le liste, altrettanto con un po' di buona volontà si potevano compilare e consegnare i cartellini.
Era il minimo che per un'Associazione di volontariato (chi non la conosce si informi) avremmo potuto fare.
Penso infatti che qualche volta (e non solo per le manifestazioni ufficiali e di pubblica risonanza) dovremmo aprire il cuore alla solidarietà e non partecipare alle marce solo per la l'assegnazione del chilometraggio più o meno veramente percorso.
Chiarisco infine che a Parrana, prima di essere stata indirettamente contattata dall'Associazione San Benedetto, non ero mai stata e che il mio personale contributo, e quello di altri del mio Gruppo, è stato quello di aiutare gli organizzatori nell'individuazione dei tre tracciati e di informarli su tutto quello che era necessario per l'organizzazione e che, ribadisco, essi hanno scrupolosamente predisposto, anche se non è stato loro concesso di dimostrarlo.
Quanto scritto è strettamente a titolo personale; come membro del Comitato Tre Province rimando le mie considerazioni alla sede deputata.

A PONSACCO CON I MOBILIERI
di Maria Luisa Tognelli

Ci siamo tolti solo da poche ore le nostre scarpette dopo la corsa di Telethon che già (2 dicembre) siamo in partenza per la " XXIX Sgambata Mobilieri" a Ponsacco.
E' una giornata grigia, triste e piovigginosa, ma, per fortuna, tutto ad un tratto si presenta all'orizzonte, promettente al nostro sguardo, l'arcobaleno foriero del bel tempo.
Usciti quindi a fatica dall'affollatissimo Circolo che ci ospita per le iscrizioni, scelto il percorso desiderato (km.7-14-21) partiamo speranzosi avviandoci subito per la strada che porta a Perignano..........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
TELETHON
di Maria Luisa Tognelli

Come ogni anno anche noi podisti delle Tre Province, del T. Lucchese e del T. Pisano veniamo sensibilizzati ad aprire il nostro cuore alla solidarietà e quindi a partecipare alla raccolta di fondi a favore della ricerca per le malattie genetiche.
Così proprio con questo impegno di generosità iniziamo il mese di dicembre a Cascina, dove ci raduniamo in Corso Matteotti abbellito come non mai anche da una lunga teoria di particolari multicolori statue, modernissime dal nome ben significativo "nevrotici metropolitani"............  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
A FORNACETTE CON "W LE DONNE"
di Maria Luisa Tognelli

Il 25 nov. il nostro appuntamento podistico è a Fornacette con il XVI Trofeo W LE DONNE e, tanto per cambiare, è piovuto tutta la notte e pioviggina anche al mattino, come capita quasi tutti gli anni; ci dispiace per gli organizzatori che comunque cerchiamo di incoraggiare con le nostre vivaci presenze.
Penso infatti che sia difficile vedere tanto affollamento presso l'esercizio commerciale che è il punto di ritrovo della nostra marcia.
Scegliamo il percorso desiderato tra 5-10-15 e 21 km. e via! Lasciamo la Tosco-romagnola volgendo a destra verso l'abitato di Case Bianche; attraversiamo quindi il ponte sull'Arno tra La Botte e San Giovanni alla Vena, oltrepassiamo la provinciale Vicarese in zona Due Ponti, ben presidiata dal personale di servizio, e intraprendiamo il più tranquillo sentiero di Sottoverruca. ..........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto

Nel bellissimo scenario della moderna sala del My Hotels Galilei di Pisa il 24 u.s. si è svolta la festa di Premiazione del Trofeo Tre Province durante la quale sono stati premiati, oltre ai Gruppi, più di 650 podisti provenienti dalle province di Livorno, Lucca e Pisa, ma anche da Prato, Pistoia, Firenze e La Spezia. La festa è iniziata alle ore 15,00 con una breve presentazione ed introduzione del presidente Carlo Fagiolini che ha illustrato l'importanza dell'attività promossa da questo ormai storico Trofeo.
Presenti tutti i membri del Comitato che con lui collaborano : il vice-presidente Riccardo Ciardelli, Silvano Bimbi, Sergio Cateni, Nicolò Ciolino, Daniele Deri, Giorgio Fantozzi, Dino Malfatti, Sebastiano Ottaviano, Marcello Piccirilli, Alessandro Santini, Stefano Stefanini, Taccola Andrea, Tognelli Maria Luisa.
All'inizio sono stati assegnati i trofei alla memoria e successivamente i premi fedeltà (5-10-15-20-25-30 anni).
Sono stati quindi premiati i bambini, il nostro futuro, che hanno strappato gli applausi più calorosi; è proseguita poi la premiazione di tutti i vincitori del Trofeo, premiazione intervallata ed allietata dalla presenza di un cabarettista e della sua spalla.
E veramente "dulcis in fundo": alla fine della serata i podisti hanno gustato il dolce megagalattico, con il significativo logo del Trofeo in bella mostra a deliziare la vista ed il palato di tutti.

Articolo pubblicato venerdi 23 u.s. sul Corriere di Livorno

Foto di Antonio Izzo

Foto

Foto
A VIAREGGIO PER LA "V SENZA BARRIERE"
di Maria Luisa Tognelli

Tutti infreddoliti, il termometro segna infatti 0°, ma imperterriti eccoci presenti all'appello per partecipare alla "V Senza barriere" a Viareggio; siamo al 18 novembre e alla 14° marcia del nostro Trofeo.
Oggi niente salite e niente discese, ma soltanto pianura e ancora pianura.
Punto logistico il Parco Madri de Plaza de Mayo; partiamo verso Marina di Levante per giungere ben presto presso lo stadio (da qui partivamo, tanti ma tanti anni fa, per un'altra marcia)..........  continua

 

Foto di Mario Pardella


Foto
A SAN PROSPERO COL CIRCOLO "PRIMAVERA"
di Maria Luisa Tognelli

"La nebbia agli irti colli/ piovigginando sale...." Mi viene spontaneo cominciare così ricordando che proprio oggi, 11 novembre, è San Martino e che noi podisti delle Tre Province ci siamo dati appuntamento a San Prospero presso il Circolo " Primavera" per la nostra marcia domenicale.
Siamo abbastanza numerosi e tutti interessati ai nostri amici reduci dalla Maratona di New York che entusiasti ci raccontano la loro impresa, mentre ricordiamo anche quelli che sono a Livorno e che si cimenteranno nella maratona che in mattinata si svolgerà nella città labronica.........  continua

 

Foto di Mario Pardella


Foto
A MONTENERO, DAL FAMEDIO A QUERCIANELLA
di Maria Luisa Tognelli

Dopo la corsa sul Lungomare di Livorno di giovedì, oggi, domenica 4 novembre, eccoci ancora a Livorno per la "XIV Maratonina di Montenero" organizzata da I Podisti Livornesi Aamps Amatori.
Quanto ai percorsi ce ne sono per tutte le gambe e per tutte le esigenze, infatti possiamo scegliere tra 6-12-19-25 km.
E' una giornata meravigliosa che ci fa apprezzare ancora di più la natura, i panorami, l'ampia distesa del mare e quanto si offre alla nostra vista già di prima mattina da quel meraviglioso "balcone" su Livorno che è la piazza del Santuario della Patrona della Toscana, dove ci raduniamo allegri per la bella giornata tutta da godere........  continua

 

Foto di Mario Pardella


Foto
SUL LUNGOMARE DI LIVORNO
di Maria Luisa Tognelli

Il 1° di novembre ci porta a Livorno con la " III Corri Lungomare", è una giornata stupenda che supera le nostre aspettative e le previsioni meteorologiche; non ci sono dubbi, il merito è anche del vento che è un po' di casa in questa città.
Punto logistico della manifestazione, organizzata da "Livorno-Donna, Salute e Cultura" è la Stazione Marittima, un luogo abbastanza insolito per noi podisti, più avvezzi a luoghi agresti e bucolici.
In effetti ne siamo contenti, il porto dà un grande senso di spazio e di libertà: qui ferve frenetica la vita e nell'immaginario collettivo è un luogo che fa pensare a partenze, ad arrivi, a lunghi viaggi magari verso paesi lontani e fantastici.....  continua

 

Foto di Mario Pardella


Foto

Vorrei ringraziare gli amici di Uliveto per la loro marcia, l'ultima di settembre, perchè hanno avuto la cortesia, certamente non da poco di dotare sia i ristori sul percorso che all'arrivo di prodotti senza glutine, (visto ormai il gran numero dei celiaci), sarebbe un esempio da seguire, io come marito di una podista celiaca so cosa vuol dire vedere arrivare la propia moglie dopo aver percorso una lunga magari sotto il sole e non poter gustare niente se non lo abbiamo portato da casa cosa che avvolte possiamo per motivi di tempo non riuscire a preparare grazie anche da parte di mia moglie Mascia.
Stefano

A MARINA TRA I BOSCHI E IL MARE
di Maria Luisa Tognelli

Puntualmente come ogni anno con il ritorno all'ora solare è arrivata anche la marcia "Mare,Città, Pineta" organizzata dal Marathon Club di Pisa e giunta alla sua 32° edizione.
Punto logistico il Circolo ACLI da cui partiamo tutti insieme in direzione Bocca d'Arno per volgere ben presto a destra e, percorrendo strade interne nell'abitato, giungere per via Vivaldi al limitare della pineta, all'interno della quale ci siamo inoltrati.
La giornata, piuttosto brumosa all'inizio, è diventata poi decisamente bella e soleggiata rendendo più piacevole il procedere nei sentieri soltanto all'apparenza solitari, perché frequenti sono stati gli incontri con cercatori di funghi e con i cacciatori ed i loro cani i cui spari ogni tanto ci facevano sobbalzare..........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
IN VERSILIA, TUTTI A STIAVA
di Maria Luisa Tognelli

Oggi 21 ottobre non posso dirvi che sembra di essere ancora in estate perché stamani "pizzica" e lo si vede anche dall'abbigliamento di noi podisti giunti a La Gulfa, Montramito, per il "XXXIII Trofeo Stiava" organizzato dall'A.V.I.S. locale.
Purtroppo abbiamo quasi tutti abbandonato le amate t-shirt estive, anche se fortunatamente splende il sole, il cielo è terso e nitidi appariranno i panorami.
Partiamo tutti insieme in direzione di Pietrasanta per deviare ben presto sulla destra, attraversare Piano di Conca e, volgendo poi ancora a destra, raggiungere Stiava. Qui, sulla via Emilia Nord, i podisti si separano: quelli della mini prendono a destra, quelli della lunga a sinistra, mentre quelli della media proseguono a diritto.........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto

Non vorrei mai prendere la penna per queste notizie, ma la vita è fatta così, di gioie e di dolori, di attese, di speranze, di addii. Marino ci ha lasciati e non percorrerà più i sentieri dei suoi amati boschi, ma quelli più agili e sereni di chi crede nella vita ultraterrena.
L' avevamo conosciuto nei lontani anni Settanta con la sua imponente corporatura, i capelli scuri, le folte sopracciglia; a quei tempi abitava con la famiglia a Marina.......  continua

Maria Luisa

TRA I BOSCHI E LA FOCE DEL SERCHIO
di Maria Luisa Tognelli

Il tempo vola veramente e quasi senza accorgercene a metà ottobre siamo già arrivati all'ottava marcia del nostro Trofeo. Ci ritroviamo infatti riuniti per la "XXX Scarpinata Migliarinese" che il Circolo ACLI locale ha preparato per noi.
Così, di prima mattina, ed è ancora buio davvero, Via dei Pini è presa d'assalto dalle numerose auto e dai numerosissimi podisti che si recano nella zona antistante il Circolo per iscriversi alla manifestazione podistica ed incontrare gli amici insieme ai quali dare battaglia a colpi di chilometri (5-10-20)........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
NEL VALDARNO A CASTELFRANCO
di Maria Luisa Tognelli

E' ancora una calda e serena giornata estiva quella che ci accoglie domenica 7 ottobre a Castelfranco di Sotto per la "XXVI Quattro Passi in Valdarno"; possiamo scegliere tra 6-11-15-19 km. Come già l'anno scorso punto logistico il vecchio Campo Sportivo che, anche se meno bello dello storico cuore del paese, è tuttavia più idoneo ad accogliere il considerevole numero di podisti di due Trofei, quello delle Tre Province e quello del Pisano.....  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
 
di Giampaolo Tognelli Chi può non condividere quanto scrive A. Maggini a proposito dei celiaci e della insensibilità e mancanza di educazione di quel certo podista che, per farla breve, liquida i celiaci come "rompicoglioni"? Ben presto però dalle sue parole sembra trasparire la soddisfazione dell'occasione che si presenta per il solito "Delenda Carthago": il CIMS, ancora una volta colpevole, deve scomparire. Ricompare così anche la ormai abusata manichea contrapposizione quarantenni-matusa, gruppi ragionevoli e non. E chi si scandalizza di certi costosi mega ristori finali, delizia di molti (anche se per fortuna di non tutti), podisti delle mini, sembra ignorare il luculliano ristoro offerto anche dal proprio gruppo. Delle altre osservazioni di Maggini alcune sono condivisibili: rendere più conformi alle reali necessità del podista i rifornimenti sui percorsi, rendere più frugale il ristoro finale; altre no, come la partenza alle 9.00 e le iscrizioni a 3 euro. Infatti per molte famiglie, sia per quanto riguarda il tempo libero che il bilancio, non esiste solo il podismo e non dimentichiamo che il nostro podismo è nato soprattutto per socializzare e non per appagare le aspirazioni di sia pur validi gruppi minoritari. Chi scrive, vecchio podista, vi suggerisce una semplice ricetta :
  1. torniamo, almeno in parte, alle origini e cioè a due soli percorsi di cui uno non inferiore ai 6 km. e l'altro non superiore ai 20, accessibili a tutti come fondo e come altimetria;
  2. ristoro finale solo in sacchetti preconfezionati da ritirarsi dai singoli partecipanti all'arrivo dietro presentazione di scontrino dato dagli organizzatori al momento della consegna del cartellino, unico e regolarmente timbrato sul percorso;
  3. quanto all'entità dei ristori sul percorso ed all'arrivo, attenersi concordemente e scrupolosamente tutti quanti a quanto previsto dal Regolamento.
Tanto per cominciare il popolo degli orchi e delle orche rimarrebbe a letto....

Con amicizia, Giampaolo.

DA QUI A LASSU'
di Maria Luisa Tognelli

L'ultima domenica di settembre eccoci riuniti dagli amici di Uliveto per la marcia "Da qui a lassù" , XXVI Trofeo U.Taccola.
Punto di raduno il Campo sportivo, in una bella giornata di sole. L'aria piuttosto frizzante di primo mattino si farà poi particolarmente tiepida, per non dire calda, con il passare delle ore.
Dopo aver scelto il percorso desiderato tra 4-8-14 e 22 km. e fatto qualche giretto per il paese tutti quanti assieme, i podisti della 14 e della 22 giunti a Caprona, su cui spicca la torre citata da Dante, procedendo lungo lo Zambra giungono al primo ristoro, dove avviene la separazione dai podisti della 14...........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto

Per problemi con la posta elettronica, pubblichiamo solo adesso queste righe di ringraziamento all'articolo scritto da Maria Luisa Tognelli in occasione della nascita del piccolo Nicolò che ci sono pervenute il 3 di agosto:

- Vorrei ringraziare di cuore Maria Luisa Tognelli per le bellissime parole scritte in merito alla nascita del nostro piccolo cucciolo Nicolò. Come podista affiatata spero anche io che un giorno Nicolò ami il podismo come lo ama la sua mamma Mascia e di riuscire a tramandargli la passione di questo meraviglioso sport come il mio papy l'ha tramandata a me.
Ciao a tutti e a presto; non vedo l'ora di indossare di nuovo le mie scarpe da corsa, tornare in mezzo a tutti voi e a fianco del mio Papy.

Ciao Mascia A.I.G Livorno

Foto
 
di Maria Luisa Tognelli

Apro il sito delle Tre Province, quello che dovrebbe essere un'opportunità per i molti podisti che dal lontano 1973 hanno aderito a questo organismo e per tutti quelli che con il passare degli anni vi si sono a mano a mano inseriti.
E che cosa osservo? Un vuoto assoluto e mi chiedo: è possibile che nessuno abbia nulla da dire, nulla da esprimere, nulla da comunicare? Una riflessione, un consiglio, una critica.... Nessuno sembra avvertire che tra le doti fondamentali dell'uomo c'è proprio la possibilità di comunicare, perché comunicare aiuta, arricchisce, chiarisce, avvicina.
Mi sono data molte risposte, forse di alcune vi metterò a parte, forse no, dal momento che sembra di battere contro un muro insormontabile: di indifferenza, di superficialità? di timore reverenziale verso qualcuno? Forse ho già detto troppo, come sapete spesso "mi scappa....la penna", ma d'altro canto mi sono sempre proposta di essere me stessa sempre e comunque e quindi non riesco a non palesare il mio grande disappunto.
Quanto alle critiche, che del resto se costruttive sono sempre accettabili e valide, ho notato che ad esse si preferisce il pettegolezzo del gruppetto: ci si lamenta, ma per paura lo si fa con i pochi di cui ci fidiamo, non vogliamo mai uscire allo scoperto, si fa capire ma non si parla apertamente, si fanno insinuazioni e così via.... Devo dire che in cuor mio sono veramente desolata, perché ho sempre pensato che soprattutto nel mondo dello sport dovessero vigere la sincerità, la lealtà, l'amicizia.
Queste mie riflessioni vogliono essere uno sprone, un invito alla comunicazione senza esitazioni, senza paure, altrimenti potrebbe sorgere il dubbio che si possa avere la sensazione di vivere in un paese poco....democratico.

NEL VERDE DI CAPEZZANO
di Maria Luisa Tognelli

Domenica 23 settembre siamo in Versilia, precisamente a Capezzano Pianore per la "Cinque Passi e mi rigiro" di km. 5-12-18 che il G.S.Misericordia, come già da qualche anno, ci ha predisposto puntualmente. Penso che forse, se il nostro Trofeo non ce ne avesse data l'opportunità, pochi di noi avrebbero visitato questa località e forse, per la maggior parte di noi questo nome sarebbe rimasto legato al pane o a qualche dolce da forno che talvolta troviamo sulle nostre tavole..........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
CON IL "GLOBO VERDE"
di Maria Luisa Tognelli

E' con il Globo Verde che domenica 16 settembre abbiamo avuto il nostro appuntamento per la marcia domenicale e quindi è proprio a Ghezzano, praticamente alle porte di Pisa, che ci siamo recati di prima mattina ad animare l'ambiente con le nostre divise multicolori e vivacissime, con il nostro vociare allegro ed almeno all'apparenza spensierato.........  continua

Foto di Mario Pardella
Ringraziamento
di Mario Pardella

Passata la stanchezza e l'enorme stress e' doveroso come ogni anno ringraziare coloro che aiutano questo Gruppo Podistico a portare a termine nel migliore dei modi possibile questa manifestazione.
Quindi inizio a ringraziare l'Amministrazione Comunale di San Giuliano Terme ed in particolare l'Assessore allo sport signora Nicolini che, come ogni anno, oltre a fornirci aiuto e dei buoni consigli, ci onora con la Sua presenza alla premiazione dei Gruppi Podistici che hanno partecipato
Altro ringraziamento al nostro mitico Sponsor, che, anche se non può partecipare alle nostre amate corse, ogni volta che possiamo parlarci ci inietta una carica di vitalità e ci fornisce una quantità di nuove idee inerenti al nostro sport che purtroppo molto spesso non riesco a portare avanti per carenza di forze fresche all'interno del mio gruppo.
Comunque mai dire MAI..... grazie mitico Sponsor ovvero.....Computer Shop.
Altro ringraziamento giunga al piccolo/grande mondo commerciale del nostro comprensorio che, come ogni anno, ci fornisce sempre un'ancora di salvezza...........  continua

Foto
Foto
E' TORNATA GALLENO!
di Maria Luisa Tognelli

Sono passate poche ore dalla corsa di Lucca che eccoci già pronti per partecipare alla marcia di Galleno la quale, dopo circa cinque anni di assenza, è tornata a far parte del nostro calendario. Galleno si trova alla confluenza della strada tra Pontedera e Montecatini, subito dopo Staffoli e comprende i colli chiamati Le Cerbaie.
Fin dall'antichità fu un importante nodo stradale tra la Francia e Roma, infatti vi passava la Via Francigena o Romea , di cui ancora oggi possiamo trovare vistose tracce.........  continua

Foto di Mario Pardella


Foto
LUCCA DI NOTTE
di Maria Luisa Tognelli

Lucca è veramente un gioiello: essa ha conservato fino a tempi relativamente recenti l'assetto medievale della città-stato mantenendo altresì quasi intatto il tessuto urbanistico ricco di chiese e di torri del periodo comunale cui, col tempo, si sono inseriti i palazzi rinascimentali nonché le mura bastionate del Seicento. E tutto questo senza stonature in un'armonia perfetta ed estremamente naturale.
Quindi visitare Lucca, passeggiare sulle sue mura è sempre molto interessante ed attraente, se poi la si visita di notte, col cielo stellato, con la vista dei contorni netti delle montagne che la circondano e le luci che ne illuminano il centro, si aggiungono al tutto delle suggestioni veramente impagabili.
La marcia "Lucca di notte" dell'8 settembre ci ha regalato questa opportunità.....................  continua

PER ROMPERE....IL GHIACCIO
di Maria Luisa Tognelli

Le vacanze podistiche, almeno per chi d'estate ha interrotto l'attività, sono ormai terminate, di esse rimane soltanto il ricordo e forse, per certi aspetti, anche il rimpianto che ci lascia tutto ciò che finisce; d'altro canto c'è anche l'entusiasmo di tornare, di incontrare nuovamente gli amici, di riprendere gli ameni percorsi e tutto quello che costituisce il nostro hobby preferito. A questo proposito mi viene spontaneo una riflessione che vi esprimo sinceramente nella speranza che la condividiate: che amo il podismo ed il suo mondo penso che nessuno possa metterlo in dubbio, tuttavia mi sono sempre ben guardata dal diventare monotematica volgendo la mia attenzione anche agli altri molteplici aspetti della vita e dedicando il mio tempo anche ad altri interessi ed ho constatato che di conseguenza la mia passione per il podismo non può che trarne vantaggio. Ognuno comunque la pensi come vuole, quello che desidero è augurare a tutti, insieme all'intero Comitato, un Buon Anno Podistico 2007/08!

A PONTE A MORIANO

Ancora una volta comincia con Ponte a Moriano il nuovo anno 2007/08, una tappa in effetti molto importante del nostro Trofeo delle Tre Province poiché siamo giunti alla 35° edizione, un traguardo assai ragguardevole, checchè se ne dica, e di questo non possiamo che essere orgogliosi........  continua

Foto di Mario Pardella

Foto