Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
3 Dicembre 2017, Ponsacco - 58° marcia del Trofeo 2017
39° SGAMBATA MOBILIERI
di Maria Luisa Tognelli

Oggi domenica 3 dicembre finalmente una bella giornata serena e soleggiata anche se piuttosto gelida, ma per fortuna senza vento. Tutti imbacuccati con sciarpe e berretti arriviamo assai presto a Le Melorie, in Via delle Rose, per partecipare alla "39^ Sgambata Mobilieri" organizzata dalla "Nuova Podistica Mobilieri Ponsacco". Sia la postazione del CIMS che quella del Trofeo Pisano sono poste all'interno del Capannone attrezzato per tutto quello che riguarda iscrizioni e ristoro; stare fuori fermi per diverse ore non era proprio il caso... Partiamo allontanandoci dalla zona degli impianti sportivi e percorrendo un sentiero erboso in mezzo, il sole è così basso all'orizzonte che quasi ci impedisce di vedere il paesaggio e la distesa dei campi. Durante il cammino riusciamo comunque ad ammirare la vista delle montagne innevate, di un candore unico e meno lontana la vista della Verruca e delle altre verdeggianti alture che ben conosciamo. Assai presto la 3 km. volge a destra, gli altri tracciati proseguono su vialetti asfaltati e poi lungo la strada dove facevano bella mostra di sé le grandi insegne Maxitracce e OVS. Giunti alla sede della COOP, volgendo a destra abbiamo proseguito per Via di Rospicciano in fondo alla quale era posta la deviazione tra i percorsi di 13 e 20 km. a sinistra e di 6 km. a destra. La marcia di 13 km., superata la Via Provinciale Livornese, ha portato i podisti ai Poggini, zona piacevole per passeggiate, relax e sport, nonché laboratorio ambientale a cielo aperto. Arrivati all'Agriturismo San Martino, dove certo non mancano viti ed olivi, superato poi Casale Le Torri ed attraversato il ponte della Circonvallazione, ritorno a Le Melorie. Il percorso più lungo, identico a quello della 13 fino a San Martino, quindi ameno e piacevole, ha portato i marciatori a La Capannina e successivamente alla chiesa di Cevoli e di poi al Pianeta Verde. Un'immersione nel verde dei boschi per ricongiungersi alla 13 dopo essere arrivati a La Galletta e quindi concludere tornando a Le Melorie. Buona senz'altro l'affluenza dei podisti che finalmente si sono goduti una bella giornata di sano sport all'aria aperta e penso che possano essere soddisfatti anche gli organizzatori per i risultati e gratificati per l'impegno profuso.

Foto