Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
23 Aprile 2017, San Giuliano Terme (PI) - 20° marcia del Trofeo 2017
13° ECO-MARCIA DEI MONTI PISANI
di Maria Luisa Tognelli

Domenica 23 aprile, appuntamento delle Tre Province a San Giuliano Terme per la marcia organizzata dal G.Podistico "Quelli della Domenica-Atletica Monti Pisani"; sono arrivati numerosi anche i podisti del Trofeo Pisano, in questa data fermo e senza alcuna manifestazione podistica. E' stato bello vedere tanta folla fin dal primo mattino presso gli impianti sportivi della graziosa località termale. La giornata è discreta, il sole va e viene, ma siamo sicuri che la pioggia è scongiurata, comunque, mentre ognuno è intento al suo compito uno sguardo al cielo non manca e notiamo che siamo circondati, quasi protetti, da una cerchia di verdi colline. Questa è una zona molto bella e piacevole, nella quale salite e discese la fanno da padrone, ma la bellezza dei luoghi, i panorami che salendo si aprono alla nostra vista, ripagano abbondantemente e gratificano per la fatica che presto si dimentica. Plinio il Vecchio chiamò questa località "Aquae Pisanae" per la ricchezza di acqua e su queste alture, dove ora quasi sempre regna il silenzio, un tempo ferveva una vita intensa proprio perchè l'acqua è sempre stata un elemento importantissimo per l'attività e quindi per la vita dell'umanità. Ora queste zone sono una "palestra" del C.A.I. ed ogni tanto anche una meta per noi podisti. La marcia per tutti, la "mini" ha portato i partecipanti nelle zone abitate e campestri attorno agli impianti sportivi, gli altri tracciati, lasciata l'asfaltata di Via delle Cave, hanno indirizzato i podisti su un sentiero, stretto e ripido all'inizio, che con una lunga arrampicata li ha portati alla cosiddetta "casa del polacco", cioè a Villa Bosniaskj per ridiscendere poi verso Asciano attraverso sentieri belli e piacevoli e condurre poi al Passo di Dante, a Catro, a Castagno ed oltre. Gli organizzatori hanno saputo far fronte senza problemi ad una maggiore presenza di podisti; molto forniti quindi, e molto apprezzati, i ristori, specie quello a base di frutta fresca e dissetante, gradevole anche alla vista, ma soprattutto..... al palato. Anche all'arrivo gustoso e vario ristoro. Da notare anche che alcune podiste occasionali, nuove alle nostre regole ed ambiente, si sono dilungate in maniera eccessiva durante il percorso, magari raccogliendo poeticamente fiori di campo, ma sono state accolte ugualmente con ristoro, cordialità ed un grazie.

Foto