Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
7 ottobre 2012, Castelfranco - 45° marcia del Trofeo
di Maria Luisa Tognelli

Quanta animazione domenica mattina all'Orto di San Matteo a Castelfranco! Sembrava che fosse stato "sguinzagliato" un numeroso esercito, non di soldati, ma di podisti dalle tute multicolori pronti a dare battaglia a colpi di chilometri. Certo è che ogni domenica con i nostri spostamenti portiamo allegria e un po' di spensieratezza ed è bello ritrovarsi dopo una settimana di impegni; e poichè ci conosciamo ormai da tempo c'è sincera familiarità tanto che quando qualcuno è assente da un po' ce ne preoccupiamo. Il nostro, per quanto se ne dica, è nonostante tutto un bel mondo, perché rappresenta un modo semplice di aggregazione e di amicizia; cerchiamo quindi di mantenercelo e salvaguardarlo.
Terminate le iscrizioni, abbiamo percorso in scioltezza la lunga strada che ci ha portati all'attraversamento dell'Usciana e quindi alla via di Sottomonte che abbiamo imboccato sulla destra e percorso per un tratto abbastanza breve, finchè poi, svoltando sulla sinistra, ci siamo inerpicati attraverso un sentiero boscoso che ci ha portati al primo ristoro ed alle vaste Cerbaie. Siamo passati dalla chiesetta e dalla Villa di Montefalcone procedendo lungo il bel viale che le costeggia; e poi ancora Cerbaie, bosco e sottobosco, profumo di terra e profondi silenzi interrotti ogni tanto quando i percorsi si intersecavano o riunivano e noi, incontrandoci lungo il cammino, rompevamo la quiete con le nostre battute e le nostre chiacchiere.
Il cielo coperto e grigio, ma le temperature ancora estive ci hanno fatto sudare non poco. Siamo rientrati attraverso campagna, abitato e zona industriale e come sempre il monumento marmoreo sovrastato dall'elegante lanciatore di giavellotto ci ha ricordato che ormai mancavano pochi passi all'arrivo. Una nota: alcuni marciatori mi hanno invitato a ricordare che nell'elenco dei tracciati mancava quello brevissimo per i diversamente abili, i bambini etc. In effetti l'avevo fatto presente agli organizzatori ed all'arrivo l'ho nuovamente sottolineato, ma da quell'orecchio, almeno per ora, non hanno sentito.