Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
18 Giugno 2017, San Casciano (PI) - 33° marcia del Trofeo 2017
10° SAN CASCIANO CORRE
di Maria Luisa Tognelli

Domenica 18 giugno, giornata bellissima, ma assai calda ed umida, il nostro appuntamento è a San Casciano, piazza della Chiesa, per la manifestazione organizzata dall'Atletico Palmerino giunta ormai alla 10^ edizione. Che dire? Conosciamo bene la strada, tuttavia, per chi non la conoscesse, i cartelli e le frecce poste dagli organizzatori ci hanno condotto proprio davanti a quella meravigliosa pieve romanica del secolo XII dedicata ai Santi Ippolito e Cassiano che ci sorprende e conquista con la sua bellezza. A fianco in zona ombreggiata da annosi e frondosi platani fervono tutti i preparativi, dalla prenotazione dei cartellini, a tutto quanto concerne la marcia vera e propria e la sua buona riuscita. Noi podisti arriviamo come ogni domenica alla spicciolata, ognuno va alla ricerca del proprio gruppo: chi è solito arrivare molto presto, chi, più dormiglione, arriva all'ultimo momento ed oltre...., prende il cartellino e se ne va, chi sembra non avere mai fretta, chi resta lì tranquillo, perché ha qualche problema e non può fare che la mini con calma, partendo quando tutti se ne sono andati. Alla postazione del CIMS c'è sempre qualche consigliere ad ascoltare i problemi dei podisti....ma soprattutto a scrivere il nome ed il chilometraggio di chi...un po' scordone o meglio smemorato che dir si voglia, ha lasciato a casa la card elettronica o l'ha persa e spera, prima di farla fare di nuovo che qualcuno, avendola trovata, gliela riporti. Questa mattina, Marcello, sempre molto tranquillo e compassato è ovviamente effervescente poiché si è molto impegnato e tutto deve andare bene. Partiamo da via Di Mezzo nord tra abitato e fertile campagna; in qualche zona le spighe ormai dorate attendono la mietitura ed ondeggiano al piacevole venticello che ogni tanto ci dà sollievo. Ad un certo punto i podisti della 3 km. volgendo a destra sono al giro di boa; poco dopo anche i podisti della 5 e della 11 si avviano, volgendo anch'essi sulla destra in via Profeti, verso l'argine. Qui i podisti della 11 proseguono verso sinistra e percorreranno il sentiero lungo lo Zambra per giungere a Montemagno e far ritorno; i podisti della 5 km. saliranno invece sull'argine per che percorreranno fino all'arrivo. La 20 km. per un tratto porterà i podisti verso la Verru'a che faranno poi ritorno per via Di Mezzo nord. Piacevoli e ben indicati i percorsi; all'arrivo vario ristoro e festosa accoglienza. Sosta al fresco dei platani ma niente più commenti circa.... l'"orrendo" (così un noto critico d'arte) campanile che nonostante tutto ha anch'esso una sua funzione, quella di ricordarci l'insensatezza delle guerre!

Foto