Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
17 Gennaio 2016, Acciaiolo - 4° marcia del Trofeo 2016
7° COLLIN'ARIA PER CORRERE TRA I COLLI E VALLI DELLA CAMPAGNA FAUGLIESE
di Maria Luisa Tognelli

Domenica 17 gennaio: destinazione Acciaiolo di Fauglia per la "7^ Collin'aria" presso il Caseificio Busti e chi ben conosce questa zona è come dire "delizia del palato" e, se si amano i formaggi, ancor di più.... Ad organizzare questa marcia l'Associazione Agorà. E' una giornata meravigliosa quando usciamo di casa è buio pesto ed il cielo ci appare stellato e terso, il termometro segna 0° e si preannuncia una giornata di freddo sano, di quello che noi toscani diciamo che "pela"". Appena ci allontaniamo dalla città ed arriviamo in aperta campagna, i campi ci appaiono bianchi per la brina e siamo tutti ben coperti e muniti di guanti, berretti e sciarpe. Il punto logistico della manifestazione si anima ben presto e siamo veramente numerosi; i tavoli delle iscrizioni sono sia all'intermo che all'esterno. Interessante ed originale è la sala del Caseificio al primo piano, adibita abitualmente alla ristorazione, oggi eccezionalmente accoglie anche noi podisti e così la zona bar, cappuccini e cornetti, è molto attiva. L'arredamento è senz'altro particolare ed anche il sistema di illuminazione molto originale: grandi barattoli pieni di pasta di varie forme hanno all'interno lampadine ad illuminare il tondo "belvedere" sopra il ricco banco di prodotti della vendita al piano inferiore, mentre in un angolo un singolare quadro rappresenta Pinocchio, il Gatto,la Volpe ed.... i formaggi. Con queste dettagliate osservazioni stavo quasi per dimenticarmi che siamo venuti ad Acciaiolo per la marcia. E' questa una zona molto amena e varia, lungo la strada principale fervono molteplici attività, ma attorno è il trionfo della campagna con vegeti vigneti, argentei oliveti, vari frutteti, boschi di macchia mediterranea, alberi di alto fusto, e campi e campi tra dolci saliscendi. Appena partiti siamo passati davanti ad un mobilificio, ad un laboratorio di telerie e corredi poi, volgendo a sinistra e passato il ponte, abbiamo percorso la asfaltata salita che porta a Fauglia. Attraversata la piazza davanti alla chiesa di S.Lorenzo e giunti in piazza del Comune, abbiamo trovato il primo ristoro. Passati sotto l'arco di via del Sassone è iniziata la discesa su un sentiero di erba e ghiaia che nascondeva l'insidia del ghiaccio, tanto che qui alcuni podisti, quasi senza accorgersene, si sono ritrovati a terra e per alcuni è stato necessario l'intervento dei mezzi di soccorso. Poco oltre le varie deviazioni: 12 km. a destra, 6 e 18 a diritto e successiva separazione: la 6 a sinistra, la 18 a destra. Quindi a questo punto ognuno ha fatto le sue scelte continuando il suo cammino sempre però attraverso la campagna, ammirando da lontano i paesaggi che si presentavano di volta in volta alla vista, e sullo sfondo le belle montagne innevate. Tornati ad Acciaiolo abbiamo gustato con piacere quanto ci veniva offerto dal Caseificio.

Foto