Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
8 Dicembre 2016, San Miniato Basso (PI) - 60° marcia del Trofeo
5° MEZZA MARATONA CITTA' DI SAN MINIATO GIUSEPPE CERONE
di Maria Luisa Tognelli

Giovedì 8 dicembre, appuntamento a San Miniato per la “6” edizione della Mezza Maratona Giuseppe Cerone - Città di San Miniato” per ricordare lo sfortunato maratoneta che qui finì la corsa della sua vita. Tutto bene, ma quello che non piace a molti è che noi della ludico motoria dobbiamo, per fare da contorno a chi vuole cimentarsi nell’ebbrezza della competizione, partire ad ora insolita per noi ed accettare nostro malgrado percorsi poco piacevoli, mal segnalati e di....categoria. Per l’amor di Dio, peggio che ai tempi degli antichi romani: gli organizzatori forse hanno pensato di farsi perdonare con risotto, pane e salsiccia e di tutto e di più. Grazie per l’ottimo risotto, ma noi non veniamo solo per la gola; poi il buon ristoro se c’è è ben gradito, ma noi veniamo per muoverci, per godere delle bellezze della Natura, per stare in compagnia... Quindi oggi abbiamo di che lamentarci e scrivo questo manifestando il parere di molti che non gradiscono questo sistema; molti, dicevo, diversi dei quali oggi, per dissentire se ne sono rimasti a casa, scegliendo forse l’unico modo per farsi capire. Il mondo competitivo, meraviglioso, entusiasmante ha le sue regole, le sue esigenze e chi organizza gli dedica tutti i suoi sforzi (e la pecunia); ed è normale che sia così. Il mondo della ludico motoria è anch’esso entusiasmante, generoso, socializzante, salutare, e potrei continuare, ma è più modesto, ha meno esigenze, dobbiamo capirlo una buona volta.... Non c’è contrasto, si può partecipare all’uno e all’altro secondo l’età e le possibilità atletiche, ma non ci deve essere interferenza, tanto più che nessun Gruppo organizzatore fino ad ora si è dimostrato in grado di condurre in maniera adeguata manifestazioni agonistiche e ludico-motorie in contemporanea. Questa mattina, nonostante fosse una meravigliosa mattinata, personalmente sarei rimasta volentieri a casa, ma avevo l’impegno di provvedere alle iscrizioni del mio Gruppo; provavo un malessere strano; ora sto pensando a quel nostro amico della Verru’a e quasi non ho il coraggio di telefonare per informarmi sulle sue condizioni.... A questo proposito penso che agli organizzatori delle marce dovremmo chiedere di aggiungere, per un riferimento più preciso, al chilometraggio ed al numero di SOS, anche l’indicazione della località più vicina. Infatti al podista che ha telefonato, perché si venisse a prestare soccorso allo sfortunato marciatore, i soccorritori chiedevano il punto preciso in cui si trovava: era al 12° km., ma dove si trovava il 12° km.? Cercheremo di risolvere il problema, parlandone alla prossima riunione del Comitato, ve lo prometto.

Foto