Comitato Interprovinciale Marce Sportive (C.I.M.S.)

 
Logo dello Sla con link al sito
c/o Centro socio-culturale
via Rook n° 11, 56122 Pisa
Home > Articoli e foto > Articolo
22 Gennaio 2017, Vicopisano (PI) - 5° marcia del Trofeo 2017
VICOPISANO MUKWANO LONG MOUNTAIN
di Maria Luisa Tognelli Penultima domenica di gennaio siamo a Vicopisano presso il Circolo Ortaccio con l’Associazione Mukwano alla sua prima esperienza. Questa, per noi strana parola, in ugandese significa “amore”. Come tutti avrete letto nel volantino, l’Associazione è stata fondata nel 2003 da ragazze e ragazzi di Vicopisano che si propongono di aiutare i bambini dell’Uganda con sostegni a distanza e con progetti legati all’istruzione ed all’ambito socio-sanitario e non solo. Per quel che concerne i percorsi, questi sono stati una garanzia, sulla bellezza dei luoghi infatti non si discute: sono zone meravigliose che abbiamo percorso per anni ed anni e conosciamo benissimo. Tanto mi piacciono che qualche anno fa con i miei familiari ed alcuni amici andammo nella notte del 10 agosto sul Col di Cincia e sdraiati sull’erba in una radura, col naso all’insù attendemmo le stelle c adenti. Questa è la poesia della vita! Ma i tempi sono cambiati, non ci bastano più l’ampiezza dei panorami, la bellezza dei paesaggi, la conquista di una salita impegnativa, o almeno non bastano più a tutti.... Ma passiamo ai tracciati: la 3 km. un giro in piano attorno al paese, la 8 km. , che ha sostituito la km 5, ci ha portati al Castellare, quindi a Campo dei Lupi per ridiscendere attraverso un sassoso sentiero a Molino di Papo, quindi alla meta. I percorsi più lunghi hanno portato oltre, a località quali Lucheta, il Romitorio, Le Mandrie, quindi verso le pendici della Verruca, al Sorbo, al Col di Cincia e giù di lì. Indubbiamente bei percorsi che hanno fatto tornare indietro nel tempo i podisti “superfedelissimi” che da anni praticano questo sport meraviglioso, idilliaco agli inizi, assai più complicato al giorno d’oggi per gli aspetti burocratici, e non solo. Ricordo infine che la marcia era stata organizzata per scopi benefici, quindi ognuno è libero di pensarla come vuole! Ad esprimere dei vari aspetti della questione, delle varie problematiche, delle molteplici opinioni ci sarebbe da perdersi e questa non è certo la sede.

Foto